UNI 11493-2: il patentino per i piastrellisti

26 May 2017

 

"Ma cosa ci vuole: un po’ di colla, una mazzetta, e le piastrelle si mettono giù da sole!"

Poi però c’era il rischio di ritrovarsi il pavimento con le piastrelle che esplodevano, andavano via da sole.

Certo, come da sole si sono posate, da sole si sono liberate. 

 

La necessità di stabilire i requisiti di conoscenza dei posatori di piastrellature, a pavimento e a parete, è stata soddisfatta attraverso la stesura di una norma, la UNI 11493-2.

La norma apre la possibilità di rilasciare il patentino ai piastrellisti che abbiano dimostrato di possedere i requisiti di conoscenza ed abilità richiesti, esplicitando, nel Prospetto 1, una matrice che mette in correlazione i compiti che deve assolvere l’operatore con le conoscenze che deve possedere, le abilità che deve porre in campo e la competenza che deve avere acquisito.
Le conoscenze riguardano sia i materiali da utilizzare che le tecniche di posa.
Un organismo di parte terza si occupa della verifica del grado di competenza e conoscenza del piastrellista, e ne valuta l’abilità materiale sottoponendolo ad una prova di esame che consiste nella realizzazione di un manufatto ceramico sulla base di un disegno assegnato.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

News recenti

20 Dec 2019

Please reload

Archivio