Installatore di sistemi radianti: la nuova norma UNI in inchiesta pubblica finale

30 May 2018

Sarà in inchiesta pubblica finale fino al 25 giugno 2018 il progetto UNI1602299 sulla nuova norma UNI “Installatori di sistemi radianti idronici a bassa differenza di temperatura - Requisiti di conoscenza, abilità  e competenza”, che aggiungerà un ulteriore tassello nell’ambito delle attività  professionali non regolamentate nel campo dell’edilizia.

 

La norma riguarda i posatori di sistemi radianti idronici (con acqua come fluido termovettore) a bassa differenza di temperatura, installati a pavimento, a parete o a soffitto, in edifici civili e industriali sia di nuova costruzione e sia da riqualificare. L’installatore di sistemi radianti è quel soggetto che, sulla base di un determinato livello di conoscenza, abilità e competenza, si occupa non solo della posa in opera vera e proprio del “pacchetto” radiante (formato da strato isolante, tubazioni per il fluido termovettore, strato di supporto, collettore, valvole regolatrici, elementi di ancoraggio), ma anche delle verifiche e controlli da effettuare prima, durante e dopo l’installazione.

 

Per la qualifica del posatore, la norma individua due livelli, base e avanzato, aventi differenti compiti: se infatti l’installatore di livello base ha compiti prettamente operativi, quali ad esempio la realizzazione dell’opera, l’esecuzione delle verifiche strumentali e degli interventi manutentivi, quello di livello avanzato possiede un maggiore grado autonomia e i suoi compiti, oltre a quelli del livello base, vanno dalla verifica iniziale della fattibilità dell’opera, al coordinamento dei posatori del sistema, fino alla predisposizione della documentazione richiesta al termine dei lavori.

 

Similmente alle altre norme UNI sulle attività  professionali non regolamentate nel campo dell’edilizia, la norma specifica per ogni compito quali sono le conoscenze, abilità e competenze che l’installatore di sistemi radianti deve possedere. Inoltre, anche in questo caso, sono riportati i livelli associabili alla attività dell’installatore di sistemi radianti, in coerenza con il Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF): livello 3 EQF per il posatore “base” e livello 5 EQF per il posatore “avanzato”.

 

La valutazione delle conoscenze, abilità e competenze del posatore è effettuata da organizzazioni aventi i requisiti previsti dalla norma, quali gli Organismi di certificazione del personale operanti in conformità alla norma UNI EN ISO 17024. La valutazione si basa sul curriculum del candidato, su esami scritti ed orali e sul’esecuzione di una prova pratica al fine del rilascio del Certificato di qualifica dell’installatore di sistemi radianti (il cosiddetto “patentino dell’installatore di sistemi radianti”).

 

Come per tutte le norme in inchiesta pubblica finale, eventuali commenti possono essere inviati direttamente a UNI tramite la pagina del sito internet dedicata a questo progetto (codice UNI1602299).

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

News recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per categorie